Trucchi e suggerimenti per lo smart working

Nel mondo informatico sono tanti i suggerimenti che è possibile fornire per una migliore esperienza. Nel nostro caso, abbiamo voluto concentrarci sullo smart working, un’abitudine che sta rapidamente cambiando il nostro stile di vita.

Utilizzate un router mobile

Se avete bisogno di una connessione più veloce lavorando fuori casa, sfruttate un router mobile con operatore che garantisce il 5G: avrete gli stessi risultati di una normale connessione casalinga o aziendale.

Usate un firewall

Per avere una navigazione sicura e non mettere a repentaglio il vostro lavoro, usate un firewall hardware configurato appositamente per difendere la vostra rete.

Salvate il lavoro su cloud

Scegliete un servizio cloud affidabile per salvare il vostro lavoro in un luogo sicuro: l’hosting virtuale non solo vi consente di proteggere i vostri file anche in caso di guasto dell’hard disk, ma anche di ottenere la sincronizzazione automatica in tempo reale.

Non aprite email da mittenti ignoti

Internet può essere un luogo pericoloso: fate sempre attenzione alle email che ricevete e, prima di aprirle, controllate il mittente per capire se si tratti di un indirizzo conosciuto o meno, verificando che non vi siano strani allegati che potrebbero contenere virus. Un buon indizio per accorgersi di questi tentativi è spesso legato al corpo del testo, scritto in una sintassi poco corretta.

Navigate solo su siti sicuri

Così come per le email, controllate anche che la vostra navigazione sia sicura: non visitate siti poco affidabili perché potrebbero contenere virus all’interno di avvisi pubblicitari e pop up.

Scegliete password complesse

Per i vostri account più importanti vi raccomandiamo di scegliere sempre password complesse, che non possono essere decriptate neanche tramite software avanzati. Non utilizzate nomi e parole, usate maiuscole e minuscole e inserite anche numeri e caratteri speciali.

Autenticazione a due fattori

Per aumentare ancora di più il livello di sicurezza, sfruttate l’autenticazione a due fattori, che si basa sull’utilizzo di password temporanee inviate alla propria email o al proprio telefono.

Aggiornate i software

Può essere seccante ma aggiornate i tool che utilizzate più spesso, questi update sono quasi sempre legati alla sicurezza del programma e vi difendono da virus e falle del sistema.